La Riviera dei Cedri è quel lungo tratto della provincia di Cosenza che si affaccia sul Mar Tirreno, si estende per circa ottanta chilometri, dal comune di Tortora (a nord) a quello di Paola (a sud), include anche diverse zone montane a ridosso della costa sulle pendici dei Monti dell'Orsomarso, catena montuosa del Parco Nazionale del Pollino. Deve il suo nome alla coltivazione del cedro, estese cedriere rivestono di colore verde le valli. Questo agrume di origini antichissime, definito nella Bibbia "il frutto dell'albero più bello", ha bisogno di un clima mite e temperato, poco ventilato e non soggetto a forti sbalzi termici: in questo lembo di terra calabrese ha trovato il suo habitat naturale. 

Il territorio della Riviera dei Cedri comprende 22 paesi, la maggior parte sono località balneari ma ci sono anche centri montani che distano dalla costa pochi chilometri. Il primo comune, al confine con la Basilicata, è Tortora: il borgo collinare, a 400 metri s.l.m., dista circa 6 Km dalla Marina, zona turistica balneare. Di fronte alla scogliera di Fiuzzi si innalza l'imponente Isola di Dino, simbolo della città di Praia a Mare che fino al secolo scorso era la "Spiaggia" di Aieta, antico borgo situato a 525 metri s.l.m. nel cuore del Parco Nazionale del Pollino. San Nicola Arcella sorge su un promontorio a picco sul mare, alto circa 110 metri, che sovrasta una spiaggia concava delimitata a sud dalla Torre di Crawford e a nord dall'Arcomagno.

Santa Domenica Talao, a 304 metri s.l.m., è il tipico borgo medioevale sviluppatosi intorno alla chiesa madre: dalla piazza principale si può ammirare uno splendido panorama che spazia da Capo Scalea a Capo Cirella. Nascosto tra i monti, sulla riva della fiume Lao, sorge l'antico borgo di Papasidero, ricco di grotte carsiche tra cui la nota "Grotta del "Romito". Scalea si estende ai margini della lunga spiaggia interrotta dalla maestosa Torre Talao; il suo centro storico è arrocato sulla collina a dominare tutta la costa. Nella valle del fiume Argentino, a 120 metri s.l.m., è ubicato il paesino di Orsomarso, che dà il nome alla omonima catena montuosa del Parco Nazionale del Pollino, di cui è una delle più suggestive porte d'ingresso.

L'ampio territorio di Santa Maria del Cedro si estende dalla costa alla zona collinare dove, a circa 120 metri s.l.m., è situato il centro storico; nella frazione di Marcellina è presente il Parco Archeologico dell'antica città di Laos. Lontano dalla costa, nell'entroterra montano, sorge Verbicaro, nota per la sua tradizione vinicola rappresentata oggi dal Verbicaro DOC. Grisolia presenta una zona di recente sviluppo a ridosso del mare, mentre il borgo medievale è posto, a 440 metri d'altitudine, in una posizione suggestiva e panoramica a dominare il vallone solcato dal torrente Vaccuta che lo divide dal vicino e dirimpettaio abitato di Maierà, arroccato su un altro sperone roccioso del vallone.

Cirella, conosciuta soprattutto per l'omonima isola, è frazione di Diamante, l'affascinante "Città dei Murales e del Peperoncino". Nell'entroterra, a 400 metri s.l.m., su un fianco della valle del torrente Corvino, vi è Buonvicino, la terra di San Ciriaco. Belvedere Marittimo, nota come la Città dell'Amore, ha un'attrezzata zona marina e un caratteristico borgo medievale a 150 metri s.l.m. e a due chilometri dalla costa. Il caratteristico centro storico di Sangineto si trova in montagna a 275 metri s.l.m. nel Parco nazionale del Pollino, mentre la zona costiera, Sangineto Lido, è un'ambita meta turistica, rinomata anche per la presenza del Castello del Principe. Il borgo di Bonifati è adagiato all'interno e protetto dai resti dell'antico castello, a 430 metri s.l.m.: tra le sue frazioni la più nota è Cittadella del Capo, località balneare.

Di origini antichissime, Cetraro si estende dal mare alla montagna arrivando fino a 1150 m s.l.m, la borgata marinara fu edificata dai veneziani da cui il nome Borgo San Marco; è presente anche un attrezzato porto turistico. Acquappesa è conosciuta a livello nazionale per la più antica e rinomata stazione di cure termali della Calabria, le Terme Luigiane; la marina è caratterizzata dall'imponente Scoglio della Regina. Guardia Piemontese è un'isola linguistica occitana, ancora oggi si parla l'antica lingua dei Valdesi arrivati dalle valli piemontesi lo scorso millennio, sorge a 514 metri s.l.m, di recente sviluppo la Marina. Rinomato per i suoi 100 portali, il centro storico di Fuscaldo è arroccato in posizione panoramica a circa 350 mt d'altezza e a meno di 3 Km dal suo Borgo Marinaro. Meta del turismo religioso calabrese, Paola è nota per aver dato i natali a San Francesco di Paola, la cittadina ospita il Santuario del Santo che custodisce parte delle sue spoglie.

www.inrivieradeicedri.it

Riviera dei Cedri

Promuovi la tua attività